Lettori fissi

lunedì 7 aprile 2014

Baglio di Pianetto

Nuova collaborazione per il mio blog con Baglio di Pianetto.


Baglio di Pianetto nasce dalla volontà del suo fondatore di creare un vino che esalti l’unicità del terroir siciliano attraverso il savoir faire dei grandi chateaux francesi.
Un’iniziativa che dal 1997 ha spinto il Conte e la Contessa Paolo e Florence Marzotto a rilevare una sfida audace nata dall’amore per la terra e per i suoi frutti e resa possibile grazie a scelte innovative e coraggiose, nel completo rispetto dell’identità del territorio.
Oggi la seconda e terza generazione affiancano i fondatori in quest’impresa con la stessa devozione e lo stesso entusiasmo.
Determinazione, passione e tradizione sono i valori portanti che hanno condotto Baglio di Pianetto ad essere espressione dello storico impegno imprenditoriale della famiglia Marzotto.
La cantina principale si trova a Pianetto. Progettata secondo principi di ottimizzazione delle risorse naturali, è stata costruita a ridosso della collina in modo da sfruttare la stabilità termica della terra, ottimale per la conservazione dei vini.
Organizzata su 4 livelli, permette all’uva di seguire un percorso naturale dal suo ingresso al piano più alto fino alla barricaia sottoterra, sfruttando la forza di gravità e preservando così il vino. 
L’elevato controllo tecnologico permette di monitorare ogni fase evolutiva, riducendo al minimo la necessità di interventi correttivi.
Nella tenuta di Baroni è stata predisposta una cantina di prima vinificazione, al fine di preservare le caratteristiche delle uve selezionate e raccolte sul posto, in modo tale da non danneggiarle con un trasporto precoce.
Il vino viene poi trasportato a Pianetto per il completo adempimento delle fasi successive, che includono l’imbottigliamento e la preparazione alla vendita dell’insieme dei vini prodotti.
La contrada Pianetto è situata nel comune di Santa Cristina Gela, nella zona DOC Monreale, in provincia di Palermo. I suoi vigneti si trovano a un'altitudine di circa 650 metri s.l.m.
L’area è costantemente ventilata e sottoposta a elevati sbalzi termici fra giorno e notte. Località di montagna, gli inverni sono qui rigidi e piovosi. Il terreno di Ficiligno presenta pendenze che oscillano fra i 10% e i 20%. ETTARI: 88 ha  650 metri s.l.m.61 in produzione, 5 in fase di reimpianto, 3 ad uliveto. VITIGNI: Insolia , Catarratto, Viognier, Merlot, Petit Verdot e Cabernet Sauvignon.

L'azienda mi ha gentilmente inviato una campionatura dei suoi prodotti.


NERO D'AVOLA Y

Colore rosso intenso. Profumo intenso, di qualità fine; è caratterizzato da un tipico aroma di amarena misto a petali di Rosa. Al gusto si conferma un vino morbido ed equilibrato, di buona intensità con un finale persistente. Complessivamente è un vino di buon corpo e di buona armonia che esprime le particolari caratteristiche dell’uva da cui deriva.


RA'IS

Fresco, elegante ma allo stesso tempo di carattere equilibrato e sostenuto, il nome di questo moscato è un omaggio incontestato alle attività tradizionali della Sicilia popolare di un tempo. Ra’is era il termine arabo attribuito nelle tonnare al capo squadra, molto spesso di origine tunisina. Le uve di Ra’is provengono interamente dalla tenuta Baroni ; poco lontano infatti si ergeva qui una delle ultime tonnare attive dell’isola.


SYRAH Y

Colore rosso intenso. Profumo intenso, di qualità fine; è caratterizzato da un tipico aroma di ciliegia matura e frutti maturi di bosco. Al gusto si conferma un vino morbido ed equilibrato, di buona intensità con un finale persistente. Complessivamente è un vino di buon corpo e di buona armonia che esprime le particolari caratteristiche dell’uva da cui deriva.



INSOLIA Y

Colore giallo paglierino. Profumo intenso, di qualità fine; a primo impatto è caratterizzato da aromi tipici della varietà seguiti da sentori esotici. Al gusto si conferma un vino ben strutturato ed equilibrato, di buona intensità con un finale persistente. Complessivamente è un vino di buon corpo e di buona armonia che esprime le particolari caratteristiche dell’uva da cui deriva.


FICILIGNO

Primo bianco prodotto a Pianettto, Ficiligno esprime pienamente la quintessenza del territorio su cui è coltivato. Vino dal profumo intenso e persistente, prende il nome da una pietra locale, elemento caratteristico nel paesaggio regionale. Affascinato dalla particolare conformazione del territorio conferita da tali pietre, il Conte Paolo Marzotto intuì le forti potenzialità minerali del suolo, capaci di conferire freschezza al vino bianco.


Ringrazio l'azienda per la gentile collaborazione.

Sito internet http://www.bagliodipianetto.com
Pagina facebook http://www.bagliodipianetto.com


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie a tutti voi che siete passati, si prega di non spammare.