Lettori fissi

martedì 10 dicembre 2013

Salumi Covelli

Nuova collaborazione per il mio blog con Salumi Covelli.



Savino ha ereditato dal suo Papà Andrea, e ancora prima dal nonno Rocco, le tecniche tradizionali della produzione salumiera .
L' azienda si trova a Palazzo San Gervasio una cittadina della Basilicata posta sulla sommità di un colle del pre-appennino Lucano, questa terra conserva intatte le proprie consuetudini agroalimentari e offre ingredienti di primissimo ordine, integri e genuini. Per chi non lo sa, la Basilicata è chiamata anche Lucania, infatti, il salumed’eccellenza che produciamo si chiama Lucanica.
Proprio a Palazzo San Gervasio, il nonno Rocco Basta, tradizionalmente dedito all’allevamento e all’attività della macellazione e vendita delle carni, avviò nel 1870 una rinomata macelleria sul corso del paese proponendo alla sua selezionata clientela le lucaniche dolci e piccanti e la soppressata palazzese. Al nonno Rocco subentrò il figlio Andrea che continuò la produzione delle specialità artigianali tipiche del luogo utilizzando soltanto materie prime di qualità e assolutamente naturali.
Savino Basta, figlio di Andrea, ereditò la macelleria e con essa la tradizione della produzione salumiera appresa con un lungo tirocinio.
Seguendo le antiche tecniche e lasciando inalterati i criteri produttivi e gli ingredienti utilizzati che avevano reso celebri e vincenti i propri manufatti alimentari.
Nel 1988 fu inaugurato il primo stabilimento moderno e attrezzato su una superficie di 300 mq. Incrementando quindi la produzione che la gloriosa “macelleria del corso” non avrebbe potuto più soddisfare per le aumentate richieste.
Il successo decretato dai consumatori alla lucanica e alla soppressata palazzese diventava sempre maggiore: storia, tradizione, ambiente, paesaggio, tecniche di lavorazione, ingredienti di qualità erano e sono le chiavi dell’incondizionato favore del pubblico. Vi fu la decisione di ampliare ulteriormente lo stabilimento. Nasce così, nel maggio del 2001, il nuovo impianto di produzione di circa 800 mq nella zona PAIP del paese.
All’interno della sala di lavorazione, con un gruppo di affidabilissimi collaboratori, ancora oggi vengono prodotti salumi di qualità tenendo fede ad una tradizione plurimillenaria e seguendo i procedimenti classici della raffinata arte della norcineria.

PERCHE'  SONO  BUONI
In ogni singolo prodotto di Covelli Salumi c’è un ingrediente che non manca mai: la qualità.
La ricerca della miglior qualità che Covelli Salumi si impegna a garantire con passione fin dal 1988 ha consentito di mettere a punto salumi di qualità artigianale. Grazie a una passione tramandata da generazione a generazione Covelli Salumi, è riuscita nella produzione della “Lucanica”, salume tipico di Basilicata salvaguardando la tradizione alimentare italiana.Questo salume è un autentico capolavoro del gusto, rispettando precise regole di caratteristiche organolettiche, di produzione e qualità, e rigidissimi disciplinari di produzione che l’azienda si è imposti.
Qualità ed innovazione
La ricerca dell'eccellenza da parte di Covelli Salumi non si esaurisce solo nella produzione di salumi tradizionali come la “Lucanica”, Covelli Salumi infatti si è sempre adeguata alle evoluzioni di un mercato ed ai bisogni ed aspettative dei Consumatori.Nel corso degli anni la produzione si è estesa a prodotti come Soppressata, Casereccia, Sfilatello, salamino Lucano, Pancette e Capocolli, confezionati sia sotto vuoto che in atmosfera protettiva. Oggi l'azienda si distingue per le mini confezioni a peso fisso, interpretando i segnali provenienti dal mercato, e anticipando nuovi trend e nuovi bisogni dei consumatori.

QUALITA' E SICUREZZA

La produzione di prodotti sicuri è parte integrante della missione aziendale. La qualità e la sicurezza dei prodotti sono garantite e controllate lungo tutta la filiera fino alla fine del processo produttivo; ogni prodotto, prima di essere immesso sul mercato, viene sottoposto a controlli e verifiche che assicurano il rispetto dei parametri di qualità prefissati. Si assicura la massima cura e sapienza nei processi di lavorazione delle carni suine che provengono da maiali di origine Italiana. La costante attenzione alle tecniche di confezionamento e l'esperienza produttiva garantiscono la conservazione delle proprietà organolettiche e nutritive di ogni prodotto nel massimo rispetto delle norme igieniche. Grazie a ciò è possibile mantenerne le caratteristiche di freschezza ed eccellenza fin sulle tavole dei consumatori che scelgono Covelli salumi.
CONSERVANTI NEI SALUMI
I nitriti (E249, E250) e i nitrati (E251, E252) sono sostanze naturalmente presenti in natura, che vengono usate come additivi in carni in scatola, salumi, pesci marinati. I nitriti soggetti all’ambiente acido dello stomaco si legano ai composti azotati degli alimenti e si trasformano in nitrosammine, sostanze cancerogene.
Secondo l’AIRC (Ass. It. Ricerca sul Cancro) il consumo di insaccati con conservanti è una della cause accertate di cancro allo stomaco.
Un nuovo studio della Columbia University di New York mostra che il consumo di insaccati conservati con nitriti può ridurre le funzioni respiratorie del 3%, una sensibile compromissione che potrebbe avere preoccupanti effetti in soggetti che presentano già patologie anche leggere come le bronchiti.
I nitriti e i nitrati sono talmente diffusi che chiunque decida di adottare una alimentazione salutista si trova costretto ad eliminare la maggior parte dei salumi dalla propria alimentazione. Basta leggere le etichette dei prodotti per scoprire che salvo poche eccezioni (come il Prosciutto di Parma) tutti i salumi venduti nei negozi, e molti quelli artigianali (o presunti tali) contengono nitriti e nitrati.
Produrre salumi senza conservanti è possibile, i nostri antenati lo hanno fatto per secoli e tutt’ora molti piccoli produttori producono salumi come una volta, usando solamente conservanti naturali: sale, pepe, peperoncino, spezie.
Esiste anche la possibilità di utilizzare conservanti non tossici come l’associazione di nitrati e vitamina C, utilizzata da alcuni produttori di medie dimensioni.
Mangiare salumi che non siano dannosi per la salute si può, basta far girare questa informazione e rifiutare salumi con conservanti. Se la domanda di prodotti sani aumenterà, i produttori si adegueranno molto in fretta.

L'azienda mi ha gentilmente inviato una campionatura dei suoi prodotti.



LUCANICA PICCANTE


prodotta con solo carni fresche di maiali nazionali che provengono da allevamenti DOP del Gran Suino Padano. La carne sminuzzata è condita con sale, peperoncino in polvere e finocchietto selvatico ed insaccata in bubello naturale di maiale. La stagionatura è di circa 18 giorni. Per l’assenza di glutine, derivati del latte e conservanti (nitrati e nitriti) è un salume riconosciuto dai consumatori da oltre 22 anni.





LUCANICA DOLCE

Prodotta come la lucanica piccante, però qui non abbiamo il peperoncino.




Ideali per un buonissimo aperitivo o antipasto.


Ringrazio l'azienda per la gentile collaborazione.

Sito internet http://www.covellisalumi.it/
Pagina facebook https://www.facebook.com/pages/Covelli-Salumi/224108111089636?fref=ts

2 commenti:

  1. Mi sembra già di sentirne il profumino...che bontà!!

    RispondiElimina
  2. Ma che bella collaborazione...complimenti!!!
    Mara

    RispondiElimina

Grazie a tutti voi che siete passati, si prega di non spammare.